About the exhibition project "Stelle e Viaggi", Venice, Accademia di Belle Arti, Magazzino del Sale 3, June 18-September 30, 2016
Curated by Gloria Vallese

Artists: Resi Girardello, John Volpato, Shovupa Ainur, Marta Naturale, Chiara Enzo, Cristiano Vettore, Fu Sen, Roberto Pozzobon, Lorenzo Peter Castelletto, Stefano Leoni, Riccardo Bortolotti, Serena Leonardi, Laura Vendramini, Valentina Zanrosso, Andrea Chiarato, Terzopaesaggio, Alessandra Kerstulovich, Marta Modini, Emanuele Serpe, Bruna Barros, Elisa Barbieri, Stefano Marotta.

28. Cygnus.jpg
 
 

 

[Scroll down for English Text]

Stelle e viaggi è una mostra di arte e scienza ideata da Gloria Vallese, e interamente realizzata da docenti e studenti dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Nasce da una scoperta: il portale maggiore di San Marco a Venezia contiene una straordinaria, precoce rappresentazione scultorea della sfera celeste (metà del ‘200), con stelle e costellazioni rappresentate non solo all’uso occidentale, ma secondo una vasta gamma di linguaggi, dal Nord Europa fino all’India e alla Cina.

I primi risultati di quella ricerca sono apparsi in un articolo pubblicato nell’Annuario dell’Accademia di Belle Arti (Le stelle i viaggi/Un ciclo astronomico nel portale centrale della Basilica di San Marco a Venezia,«Annuario ABAV 2015», pp. 235-276).

A seguito di quella pubblicazione, è nata l’idea di far conoscere al pubblico il“nuovo” ciclo astronomico marciano attraverso una mostra. 

Per questo progetto, all’Accademia è stato assegnato nel 2016 un contributo MIUR per la valorizzazione di beni culturali poco noti o sconosciuti presenti sul territorio (Bando di concorso nazionale "Progetti didattici nei musei, nei siti di interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche”, D. L. n.104/2013, art.5).

Docenti e studenti hanno creato al Magazzino del Sale 3, spazio espositivo dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, un percorso espositivo ricco di materiale documentario inedito, e di sculture e installazioni audiovisuali, una delle quali costituisce un’esperienza ‘aumentata’ dell’arcone marciano concepita per consentire l’accesso anche alle persone con disabilità visiva e motoria. 

Tutti i contenuti: dalla nuova campagna fotografica in HD, alle animazioni audiovisuali, al logo e immagine coordinata della mostra, rilievi grafici, layout, documentazione del making of, sono firmati dall’Accademia di Belle Arti di Venezia, che mette qui in luce un aspetto importante della sua operatività: quello di formare operatori per l’edutainment, ovvero le nuove narrazioni museali per un pubblico del futuro.

Il progetto espositivo si è inaugurato il 18 giugno 2016, nell’ambito di ArtNight, e si è concluso il 30 settembre successivo, in coincidenza con la Notte Europea dei Ricercatori. Pone le basi per un possibile ulteriore sviluppo della ricerca, allargato a collaborazioni multidisciplinari e interculturali. 

Desideriamo esprimere qui la nostra gratitudine agli enti cittadini e alle persone che ci hanno sostenuto con la loro collaborazione, in particolare:  la Procuratoria della Basilica di San Marco; l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi Veneziana; la Biblioteca Nazionale Marciana; il Museo Storico Navale di Venezia; l’Ufficio scolastico territoriale di Venezia; il Liceo Artistico di Venezia;  il Liceo Convitto Nazionale “Marco Foscarini”.

Un ringraziamento particolare al Professor Augusto Celentano, docente di Multimedia Systems, e al ricercatore Andrea Albarelli, del Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica dell’Università Ca’ Foscari, per il loro contributo alla programmazione dell’installazione interattiva Phaenomena.

 

___________________________________________

 

Stars and Travels is an art and science exhibition, ideated by Gloria Vallese, and entirely created by professors and students of the Academy of Fine Arts in Venice.

It stems from the discovery that the main portal of San Marco in Venice contains an early, extraordinary sculptural representation of the celestial sphere (half of the 13th century), with stars and constellations represented not only in Western iconography, but according to a vast range of languages rom North Europe to India and China (Le stelle i viaggi/Un ciclo astronomico nel portale centrale della Basilica di San Marco a Venezia,«Annuario ABAV 2015», pp. 235-276).

In the follow-up of that publication, the idea came of introducing the astronomical cycle to the general public through an exhibition at the Magazzino del Sale 3, exhibition venue of the Accademia di Belle Arti.

For this project, in the year 2016 the Accademia di Belle Arti was assigned a grant “for the promotion of little known, or unknown, cultural assets in the territory” (National Call for Proposals "Educational projects in museums, sites of archaeological, historical and cultural interest in Cultural and scientific institutions ", DL n.104 / 2013, art.5).

Professors and students have created an exhibition rich in new documentary material, and in expressly created sculptures and audiovisual installations, one of which meant to allow access to the newly-discovered content to visitors with visual and motor disabilities.

All the contents: from the new HD photo campaign, to the audiovisual animations, the logo and coordinated image of the exhibition, the graphic reliefs, layouts and documentation of the making of, are signed by the Academy of Fine Arts in Venice, which thus highlights an important side of its operation: to train operators for edutainment, namely, education through new museum narratives for a public of the future.

The exhibition opened on June 18, 2016 within “ArtNight”, and ended on September 30th, in coincidence with the European Night of the Researchers.

Its completion sets the basis for a possible further development of research, expanded to multidisciplinary and intercultural collaborations. 

We wish to express our special gratitude to the persons and institutions who supported us with their valuable collaboration, in particular: the Procuratoria of the Basilica of San Marco, the Ufficio Beni Culturali della Diocesi Veneziana, the Biblioteca Nazionale Marciana, the Museo Storico Navale di Venezia, the Ufficio scolastico territoriale di Venezia, the Liceo Artistico di Venezia and the Liceo Convitto Nazionale “Marco Foscarini” .

Our special thanks to Professor Augusto Celentano, Chair of Multimedia Systems, and to Researcher Andrea Albarelli, of the Department of Environmental Sciences, Computer Science and Statistics of the University Ca’ Foscari, for their contribution to the programming of the interactive installation Phaenomena.